mercoledì 5 novembre 2014

Dalla Saraghina, la colazione a Rimini della Domenica mattina


Nell'attesa di tormentarvi dalla prossima settimana con localini e ultime tendenze dalla capitale britannica, non posso non parlarvi della migliore colazione che ci sia ora a Rimini, a mio avviso.
Sono una fan delle colazioni e questo si è capito, quest'estate su Instagram è stata una battaglia alla colazione migliore nel circondario, poi all'aperitivo, e insomma, quando si tratta di cibo avete capito che non ho pace. 
E' più forte di me, credo sia la mia pulsione principale quella di scoprire sempre le nuove tendenze, di essere a volte anche molto tranchant e non simpatica nei commenti. 
Avendo lavorato nel settore ricoprendo tutte le mansioni possibili compreso la lavapiatti posso dire di avere un pochino di esperienza sul campo, e quindi le disattenzioni o le innovazioni mi saltano sicuramente più all'occhio che ad altri. 
Fine dell'autocelebrazione e altruidistruzione per lodare invece un locale che esiste da due annetti sul lungomare di Rimini, dal logo molto riconoscibile e che ricorda vagamente quello della Sangiovesa. Una stesa, mentre invece La Saraghina -celebre personaggio felliniano di 8 1/2- è in piedi, con il suo seno prosperoso e il suo culone da vera romagnola che la domenica tira la sfoglia col mattarello.




La Saraghina si trova sul Lungomare Murri, attraversi la strada e sei al mare.
Anche se nel giro di un anno ha aperto anche un altro ristorante dello stesso stile a Miramare, poco distante. Adoro lo stile di questo locale, che si gioca un po' sul riuso dei materiali, con le sedie che ricordano i banchi di scuola delle elementari e i tavoli di legno, compreso il tavolone  della sala centrale con tutti i quotidiani e che prende la mossa dai comunale table inglesi.
Anni e anni fa amavo questo rituale di Londra, andare da Le Pain Quotidien e sedermi al tavolo e nel frattempo bere un the, scrivere al pc. Vedere che in questi anni queste tipologie di svago possibile nei locali sono cominciate non solo in Italia ma addirittura a Rimini -che comunque è indietro rispetto a Bologna o Cesena per dire- mi riempie il cuore di gioia e mi fa sentire nel mio posto, esattamente dove voglio essere.



La colazione della domenica mattina da Saraghina è il perfetto equilibrio e sintesi fra la tradizione romagnola e invece un respiro più ampio di internazionalità, una di quelle colazioni che a volte ti puoi sognare perfino negli hotel migliori del mondo. Comincia alle sette, per quelli che anche la domenica mattina come me sono in piedi dalle sei, già col cervello a mille, e finisce alle 11.30, quando poi comincia il pranzo. Amo le domeniche mattine presto al mare, e dopo una passeggiata in spiaggia sul mare d'inverno questo è esattamente il posto dove vorrei finire.

Si ostinano a chiamarla colazione perché la tradizione è uno dei primi valori della Saraghina, ma è a tutti gli effetti un brunch. Brioche dolci e salate, panettoni salati fatti in casa farciti, almeno quattro tipi di torte dolci , dalla torta di mele bella alta come piace a me, a quella al formaggio agli amaretti e ai biscottino caserecci. 
Mille tipi di muesli e granola di  tutti i tipi, e il banco del salato, con i plumcake salati, il fornelletto per tostare il pane e gli affettati, le uova strapazzate e il bacon, e proposte calde.
Insomma, un vero brunch, ma con un sapore tutto romagnolo.
Il caffè, rigorosamente nella moka e nella tazzina brandizzata Saraghina, tutto qui dentro dai prodotti della bottega alle tovagliette alle brocche dell'acqua e del vino riporta il logo Saraghina, e vorresti avere tutto quanto. 
Il prezzo è la cosa sconvolgente: tutto il buffet e la colazione costa solo 5 euro
Sul lungomare a Rimini, un buffet incredibile a 5 euro. 
Roba che nemmeno un cappuccino e due brioche, poco più avanti. 
Mi pare di aver capito che da metà Novembre La Saraghina sul lungomare chiuderà per qualche mese, e tutto questo rituale si sposterà pochi km più avanti, alla Saraghina Miramare, in Viale Principe di Piemonte. Stesso rito stesso format.



La colazione qui la Domenica mattina è il rituale di riconciliazione col mondo e con il mare che non voglio perdere per tutto l'inverno. 
Ci si vede lì ogni domenica, io sarò la sociopatica al pc nel suo mondo, scuotemi se volete la mia attenzione :)
SHARE:

2 commenti

Marilù ha detto...

Il mare d'inverno ed un tavolo pieno di torte: sì potrebbe essere la mia domenica di novembre preferita.
Bel post e bel posto!

Ps: non vale, tu hai a disposizione i bimbi più belli del pianeta per le tue foto, io mi devo accontentare di amici trentenni che iniziano a mettere su pancia ed occhiaie... ;)

Bebe Naif ha detto...

facciamo le tortepatiche insieme! magari a Miramare...che quando tu torni forse qui non sarà aperto. Ma anche là è tanto carino l'ambiente?

Template Created by pipdig