lunedì 16 gennaio 2012

Storie di Marmellate, to be continued..





Ero un pò indecisa su cosa postare quest'oggi.
Come al solito accatasto e accatasto ricette pregresse, alcune con foto decenti, altre con foto decisamente impresentabili as usual.
Ho una torta salata che avevo copiato a Marco e Chiara tipo a settembre, veramente valida, che ancora devo postare.
e poi lui, Monsieur Le Macaron, che nelle vacanze di Natale mi ha tenuto compagnia e ha allenato la mia pazienza.

Ho tante cose che vorrei postare, ma mi manca il tempo.
Mi fate grande invidia, voi foodblogger che postate tutto, ogni giorno, in base alla stagionalità degli ingredienti, alle festività. Sempre impeccabili e perfette.
E magari lavorate, anzi, avete non due ma tre lavori. E sette figli, a testa. #macomefate

Comunque, sarò breve, e, scavalcando gli sproloqui inutili, passerò alla ricetta.
Diciamo che da quando ho il fuudblog (ovvero ormai 4 anni, anche se sembra da ieri perchè sono scostante 4 anni sono, dico QUATTRO) il mio gusto si è affinato, era prevedibile e cosa da me sperata e ambita. Non affinato nel senso che so distinguere questo da quello e abbinare vini, a quello ci penserà Gualtiero quando andrò al suo corso.
Diciamo che nel gusto c'è un'evoluzione, che può essere personale o effettivamente legata alla qualità.
Per esempio le marmellate. Quest'estate ne ho prodotte insieme a Luca una quantità industriale, potete vederci raccogliere allegramente 30kg di more qui . E a pensarci, è ora di divulgare queste ricette, alcune veramente inusuali e esperimenti riusciti benissimo.
C'è stata la volta dei fichi caramellati e della marmellata di fichi. Passando per le albicocche, le pesche, le susine Regina Claudia e tante altre che ora ho dimenticato.
Fino ad arrivare all'inverno, o al quasi inverno, ed ora è ora dei clementini e delle note agrumate. Le mie preferite. Mi piacciono i sapori aciduli di prima mattina, quelli che sono un pò dolci un pò amari, e che ti fanno provare quel brivido che dice "è ora di svegliarsi".
Mi piacciono le marmellate con il burro salato, come mi ha insegnato Mike, e so che dovrò smettere o diventerò obesa.

Da piccola per me le marmellate erano solo quelle del tanto citato Zio Mario, alle quali con dedizione si cimentava da luglio a settembre, sempre classiche eppure sempre così buone nella loro infinita dolcezza. Infinita dolcezza perchè credo che le proporzioni di zucchero dello Zio siano di 1kg:1kg.

La rivoluzione, verso quattro cinque anni fa, mi si è presentata dal "commerciale". Nel senso che non è che qualcuno mi abbia fatto sentire qualcosa di sensazionale prodotto dalle sue mani, ma è stata la Rigoni di Asiago (e si noti che non collaboro con loro, è solo per dare a Cesare quel che è di Cesare) che mi ha "cambiato un pò il gusto". Marmellate con solo zuccheri della frutta o comunque con bassissima quantità di zucchero. In particolare mi sono innamorata appunto di quella alle Arance amare, impeccabile e inimitabile nel suo gusto, acidula e agrumata al punto giusto.
E da li ho iniziato e mi sono ispirata per questa marmellata, che non è di Arance amare, ma che ha quel sapore che cercavo e che volevo.
Perfetta per le colazioni, con il burro salato, quello leggermente salato, meravigliosa sul pane nero.

Confettura di Mandarini, Arance e una goccia di limone.

Igredienti:

1,200 kg di mandarini preferibilmente non trattati
350g di zucchero o 400 al limite
La spremuta di un arancio
La spremuta di mezzo limone


Procedimento:

Sbucciare i mandarini e tenere da parte le bucce di una quindicina di frutti. Tagliarli a metà e, eventualmente, rimuovere i semi. Effettuare questa operazione sopra alla pentola dove si andranno a bollire per non disperderne il succo.
Lasciare in infusione i mandarini con lo zucchero per tre ore, e passarne una metà al minipimer.
Nel frattempo tagliare in piccole strisce le bucce tenute precedentemente da parte e versarle nell'acqua bollente per dieci minuti. Scolarle, e passarle sotto l'acqua fredda per evitare che si attacchino.
Aggiungere poi le bucce ai mandarini e lasciare cuocere il tutto a fuoco moderato per un'oretta o poco più, a seconda della consistenza desiderata.
SHARE:

15 commenti

Isabel ha detto...

Mi favorita!! la de mandarina, y mucho más en confitura que en mermelada.
Deliciosa!!

'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie ha detto...

gnammm che buone le marmellate di agrumi! complimenti :)

Patty ha detto...

Che ho la speranza di assaggiarla? ;)) Ho deciso: tu sei la maga delle confetture...mi sogno ancora quella di pesche alla vaniglia! Un bacione principessa!

APRANZOCONBEA ha detto...

le marmellate di agrumi...le mie preferite! da mangiare la mattina col burro salato...olè! e per non diventare obesa...vado in bici e a nuoto! ma al burro salato non rinuncio:) piuttosto...tu non togli la parte bianca della buccia, non esce tanto olio essenziale che fa un po' amaro? te lo chiedo perché quando l'ho fatta un mesetto fa l'ho dimenticata ed è venuta leggermente amara...che a me piace tantissimo, ma non a tutti... oppure hai risolto lasciando a bagno? vorrei assaggiarne giusto un cucchiaino...comunque...

Veronica ha detto...

@ Isabel: Deliciosa de verdad, Me gusta michisimo la mandarina, tambièn la crema es de rechupete.

@Patty: No, non hai speranza. Scherzi a parte, ne abbiamo già mangiati due barattoloni qui e non c'è verso di tenerne da parte, è la mia preferita e me la finiscono tutta :( Vedo cosa posso fare.. quella alla pesca e vaniglia mi aveva dato grande gioia. Appena la rifaccio te ne porto una cassa intera. Manca poco, che bello.

@Bebina: anche tu col burro salato? chebbellezza. e magari anche il pane nero :) Non tolgo la parte bianca perchè tanto bollendole secondo me perdono molto...poi a me più amarina è più mi garba, ci aggiungo pure il limone per farla più pungente. Anche per te, vedrò cosa posso fare, ma temo il confronto a questo punto :))) bacius

Giulietta | Alterkitchen ha detto...

Mamma mia, quanto mi piacciono le confetture di agrumi!! Buonissima...e sulla scostanza, al momento ti capisco assai!!

Francy ha detto...

Ciao! anche a me piacciono molto le marmellate della Rigoni, dove si sente veramente il sapore della frutta. Mi piace un sacco la tua marmellata di arance! ehi, ho visto anche citata quella pesche e vaniglia! adesso vado a cercare la ricetta sul tuo blog! a presto!

Violly ha detto...

Ciao Veronica!!!complimenti per il tuo sito è bellissimo e poi per le marmellate vado matta!!!Questa ai mandarini devo provarla subito mi ispira un sacco!!!E poi ho visto che sei di Rimini, io sono di Ravenna....Viva la Romagna!!!
P.S Ti seguo perchè il tuo blog mi piace molto!!!Passa a trovarmi e se vuoi lascia un commento!! A presto

Francy ha detto...

Prevedo di fare questa marmellata a breve, due domande: devo togliere la pelliccina dagli spicchi di mandarino o no? Il succo di arancia e mezzo limone lo aggiungi mentre cuoce o prima mentre è in infusione con lo zucchero? grazie e baci baci

Veronica ha detto...

Ciao Francy, ti rispondo veloce che sono giù con la tesi. Io le pellicine non le tolgo, tanto poi quando le passi un pò al minipimer si autoditruggono :) Oppure potresti fare alla vecchia come si faceva la vendemmia, ovvero invece che con i piedi strizzare un pò da dentro la pentola con le mani i mandarini così si fondono proprio con il resto. Ovviamente non da bollenti ma prima di cominciare a bollire LOL. Succo tutto prima... Io non tolgo nemmeno il bianco alle bucce, come diceva Bebe. Rimane l'olio essenziale che è molto del suo sapore, e rimane quell'asprino pungente che sennò non ci sarebbe. ho risposto a tutto? Vedrai che ti piacerà non poco, se ti piace il genere.

Francy ha detto...

FATTO! ieri sera mi sono buttata e ho provato la tua marmellata di mandarini! FANTASTICA!!! ps ho aggiunto anche un mezzo bacello di vaniglia, a me piace molto, e secondo me è strepitosa! presto la posterò con i tuoi credits! grazie e bacioni!

Francy ha detto...

Ho postato la tua ricetta della marmellata di mandarini! vieni a vederla attendo tuo giudizio! ciao ora vado a stirare poi nanna!

I Sapori di Romagna ha detto...

Cara Veronica, mi hai tolto le parole di bocca: anche io non ho idea di come facciano le "altre" blogger a postare tanto, spesso e bene... bho! Io non ce la fo!!!
Detto questo, grazie di cuore per il tuo dolcissimo messaggio di auguri!
Spero che la tesi stia andando in porto, mi raccomando: resisti!!! Dopo si festeggia!!!! ;)
Baci!
Linda
ps. certo che ci verrai a trovare, che discorsi... la macelleria è lì e non si sposta per almeno i prossimi 100 anni, quando sei più libera fai un fischio... e magari porti un vasetto della tua super-marmellata, mi pare di capire che ne hai fatta tanta.... :)))

lory ha detto...

Ciao Veronica! Complimenti per il tuo simpaticissimo blog! Ho un piccolo premio che ti cedo volentieri, se ti va, passa a ritirarlo sul mio blog. Un abbraccio! ^_^

MARTINA Dessi ha detto...

Mi ha portato qui il nome particolare del tuo blog, e così ho dato un'occhiata ai tuoi post... Mi piacciono molto, soprattutto questo... :) passa a trovarmi se ti va, a presto...

Template Created by pipdig