sabato 7 dicembre 2013

#7 Christmas Project: Pepparkakor svedesi- i biscotti dell'Ikea


Fra i biscotti natalizi più natalizi che ci siano -quelli fino ad ora andavano bene per un po' tutte le stagioni dell'anno, ma questi sono da consumarsi solo d'inverno e particolarmente nel periodo natalizio- non potevo esimermi dalla preparazione di un grande classico: i Pepparkakor.

Di origine svedese, sono i biscotti dell'Ikea. --aaaaahhh eccooo cosa mi ricordavanooo

Avete presente quei biscotti speziati in quelle meravigliose scatole di latta rosse con disegnato Babbo Natale, o negli altri periodi dell'anno in scatole di latta azzurre?
Perchè nessuno fa più biscotti nelle scatole di latta?
C'è stato un periodo in cui mi sono fissata con questi biscotti e ne ho sviluppata una vera e propria dipendenza, è stato più o meno in concomitanza col periodo delle tisane.
Ogni donna/ragazza attraversa nella sua vita un periodo del genere (:

Ricordo che però quelli dell'Ikea sono troppo sottili, e ogni volta che li inzuppavo nella tisana di turno mi rimaneva in mano solo la parte rimasta fuori dall'acqua #sadperson #epicfail.
Motivo per cui, quando è toccato prepararli a me la prima volta, mi sono ben preoccupata di farli un tantino più spessi. 
Altra felice scoperta è stato il constatare che più o meno ogni paese europeo nordico ha un suo biscotto natalizio speziato, molto simile a questi nell'impasto. 
In Germania i lebkuchen, in Belgio gli speculoos, che vedrete i prossimi giorni, i Gingerbread  , il peperkoer in Olanda, gli omini di pan di zenzero ormai ovunque.

Sorprendentemente sono riuscita a pubblicare anche oggi, comincio a sentire la pressione dei giorni, ho sbagliato ad affidarmi ai post programmati che come mi avevano ben avvisato non funzionano, e pertanto questa sera non è nè l'ora del the nè l'ora della colazione, facciamo conto che domani è domenica, è festa, è l'8 Dicembre, e li prepariamo per il the di domani pomeriggio (oltre a quelli di domani, ovviamente (:

Pepparkakor svedesi ( o "i Biscotti dell'Ikea")

Ingredienti:

540g di farina
185g di burro
140g di melassa (sostituibile con del miele)
50g di zucchero semolato
1 cucchiaio e mezzo di zenzero in polvere
1 cucchiaio e mezzo di cannella in polvere
mezzo cucchiaio di chiodi di garofano in polvere
2 cucchiaini di lievito per dolci
180g di acqua

Procedimento:

Scaldare in un pentolino l'acqua insieme al miele/melassa, lo zucchero e le spezie e portare ad ebollizione mescolando continuamente. Spegnere il fuoco e aggiungere il burro a pezzetti e mescolare fino a che tutto non risulti fuso.
In una ciotola versare la farina, il lievito, e aggiungere a filo il composto al miele ancora caldo. Amalgamare bene fino a che l'impasto sia omogeneo, coprire e conservare in frigorifero per una notte intera. 
Stendere l'impasto volta per volta su un piano infarinato a circa 5mm (se li volete più spessi o a 2 se li volete sottili in stile Ikea, ma in tal caso poi vi rimarranno in mano quando li bagnate nel the e io riderò di gusto, sappiatelo).
Scegliere la formina che più vi piace e disporre poi i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno.
Cuocere a 170° per 10/12 minuti e far raffreddare poi su una griglia.
Conservare poi in una scatola di latta nella migliore delle tradizioni Ikea (:
p.s. io ho poi aggiunto una spennellata di cioccolato fondente fuso, opzionale.


1 commento:

Giulietta | Alterkitchen ha detto...

Io ho appena fatto colazione con i biscotti dell'Ikea, proprio quelli (che qui in casa piacciono solo a me, per altro).
Io li adoro, anche (e soprattutto) sottili come sono.. sarà che io li inzuppo nel latte freddo..