mercoledì 11 dicembre 2013

#11 Christmas Project: Brutti ma buoni ai pinoli


(mi piacerebbe di capire come mai Blogger in questi giorni mi carica le foto in maniera così orrenda. Il camino dietro sembra finto)

Ci riflettevo questa mattina, sui brutti ma Buoni.
Sono una di quelle preparazioni indefinibili per la complessità di varietà esistenti, ognuno ha la sua versione e ognuno è convinto sia la migliore.
E il bello dei biscotti è che qualunque, infondo può essere brutto ma buono, e dentro a questi  puoi metterci davvero di tutto. 

Un po' come i Maccheroncini dello Chef quando lavori negli alberghi.
Io ero convinta che quel "dello Chef" fosse chissà quanto orgasmico, poi ho chiesto e mi è stato risposto in romagnolo "U'i'è dèntro tot' e' frigo", traduzione "C'è dentro tutto il frigo" che, ulteriormente tradotto significa "abbiamo tante cose in scadenza, non buttiamo niente".
Non è il caso di questi biscotti, ma questa perla di romagnolità meritava prima o poi di finire su queste pagine. E' una di quelle cose che a fatica dimentichi.

Per quello che riguarda quelli originali, di brutti ma buoni, pare siano di origine piemontese, e a base di nocciole.
Questi sono a base di pinoli, che, come per l'uvetta, tendo a mettere dappertutto.

Si prestano benissimo come accompagnamento a vini dolci e liquorosi, come i cantucci di ieri e sono molto croccanti fuori. Non contengono nè farina nè tuorli, solo albumi montati e pertanto sono molto leggeri non fosse per la quantità abnorme di frutta secca ipercalorica ma facciamo finta di niente.

Brutti ma buoni ai pinoli


Ingredienti

100g di albume
500g di pinoli
200g di zucchero
1 pizzico di sale

Procedimento

In un tegame scaldare gli albumi con lo zucchero e un pizzico di sale e girare continuamente con una frusta.
Il composto deve diventare di un colore lattiginoso. Versare successivamente i pinoli e continuare a girare fino a che non si siano ben amalgamati al composto, dopodichè spegnere e trasferire il composto su un piano. Formare con le dita tanti piccoli mucchietti e disporli su una teglia.
Cuocere in forno già caldo a 160° per 20 minuti.
SHARE:

3 commenti

Valentina Mini bonbons ha detto...

Li dovrei proprio provare sembrano ottimi!!

Giulietta | Alterkitchen ha detto...

Ecco, fingiamo che tutta quella frutta secca iper calorica non ci sia.. anzi, che non sia mai esistita!

Loredana ha detto...

Perfetti per utilizzare gli albumi che avanzano dai panettoni, l'idea di mettere i pibnoli mi piace tanto, ma qualunque variante secondo me permette di godere di un dolcino buono e veloce!
Altro che brutti ma buoni, direi i dolcini ...della Chef! ;)

baci

Template Created by pipdig