martedì 29 luglio 2014

Lasciate il lungomare di Rimini e spingetevi in collina. il Pomod'Oro.


Càpita praticamente MAI che faccia scegliere a un uomo dove andare a mangiare, che si sa, quelli si accontentano di troppo poco per fidarsi del loro gusto.
Questo è stato uno dei rarissimi casi in cui abbia deciso di lasciarmi andare, ma occorrerebbe precisare che si trattava della serata della Notte Rosa, che per un riminese significa principalmente casino, code, locali pieni, e un'ondata della peggior feccia tamarra in giro per la propria bella città.
Definitely, the place NOT to be.

L'alternativa a tutto questo pertanto è fuggire sui colli riminesi e aspettare la mezzanotte per vedere i fuochi -rosa ovviamente- da lassù, una posizione privilegiata per vedere tutta la costa prendere fuoco :)

Quella sera ero in totale panico, uscita da lavoro tardissimo e avevo promesso ai miei amichetti di Francesco Renga (che continua a chiedermi questa torta e non so come liberarmene) che sarei andati a salutarli a Riccione. Il piano perfetto per farsi saltare i nervi, insomma.
Se tutto questo combacia con il primo appuntamento con IL nuovo scemo, non è proprio promettente.

Lascio quindi decidere a lui che se ne esce con un "Andiamo al Pomod'Oro che è bello".
Mi coglie un tantino di sprovvista della serie com'èchetusaidiquestopostoeiono e decido di assecondarlo curiosa di capire cosa sia il bello e quali siano i suoi parametri, una bella prova del nove al primo appuntamento, cose che potremmo non rivederci più se scazzi.
Continuo a guidare su per i colli sopra Covignano (il colle sopra Rimini) dove si trovano tutte le piadinerie tipo il Bar Ilde, Le Fontanelle e quei posti really riminese.

E invece rimango sorpresa.
Rimango sorpresa perchè non solo il posto è proprio carino e sembra una Mirabilandia dedicata al pomodoro, ma è proprio studiato nell'arredamento, nel menù, in tutto.
Ha una linea guida, diciamo così.
Ma andiamo per ordine..
Arrivi e non capisci se sei a Las Vegas o a Italia in Miniatura, tanto tutto è riprodotto come se fosse un piccolo quartiere. La grande scalinata centrale tutta illuminata ti porta direttamente nel ristorante, e cominci a contare le persone, a cercare di definire i luoghi.
How many fucking people can there be :)







In effetti il locale è immenso, con mille spazi fra interno e esterno -alcuni fuori proprio suggestivi, sotto agli alberi o apparecchiati sopra le vecchie botti di vino.
L'arredamento è quello stile Eataly e contemporaneo con le mensole con sopra milioni di barattoli di conserve, sottoli, sottaceti, pasta. Tutto ovviamente meraviglioso nel suo trasmettere genuinità, io avrei comprato più o meno tutto.




Il menù come dicevo, segue la linea del pomodoro-come-ingrediente-fondamentale.
Ed è super invitante perchè propone ricette classiche o un minimo rivisitate.
Le nostre pappe ad esempio, invece di essere fatte con il pane raffermo avevano i battutini, i classici avanzi di sfoglia romagnoli tagliati a quadrettini. Fantastica.
Ovviamente nel menù vi sono anche piadine, taglieri, e la pizza.
Ecco, nota di merito per la pizza che mi sono pentita di non aver preso e che mi sono ripromessa di riprovare, l'aspetto di quelle che portavano ai tavoli di fianco era superbe.



La cosa romantica è che ricorderò l'inizio di questa relationship con l'immagine di due pappe al pomodoro su una tovaglietta a quadrettini. 
Tipo Lilli e il Vagabondo. 
Tipo che non può che durare se ha queste premesse.

E niente, tirando le somme di quest'ennesimo post-inutilità:

1) Se siete in vacanza a Rimini abbandonate quel lungomare desolante con le insegne in russo dove trovi scritto пицца instead of PIZZA e ti chiedi se per caso sei a San Pietroburgo o in Romagna e spingetevi in collina al Pomod'Oro, che peraltro quella parte di collina riminese è meravigliosa.
2) Nuntio vobis magnum gaudium: Habemus novo scemo. Non so quanto durerà con tutte 'sti ristoranti, foto, foto al cibo, e tieniquellocosì e nonsorridere, cose così insomma.

Pomod'Oro
Via della Torretta 4, Rimini
www.pomodororimini.com
SHARE:

2 commenti

Ivana Monaco ha detto...

un paio di passaggi mi hanno fatto ribaltare dalle risate! conoscendo i soggetti, poi, tutto diventa più esilarante :)
ti adoro, matta di vita :)

Livetogether___diealone ha detto...

Concordo...ormai il nostro lungomare e' "sputtanato"...ops si puo' dire?
Amen.

Ciao!

Ps: ti seguo su instagram .

Template Created by pipdig